Pianoforte Classico

A chi è rivolto
Ragazzi e adulti

Descrizione
Il corso è rivolto a chiunque voglia imparare per puro divertimento personale e anche a chi desideri prepararsi per un eventuale iscrizione al conservatorio musicale.

Si inizia con un corso preparatorio e di base che consiste nello sviluppare la capacità di distinguere le note sul pentagramma e soprattutto acquisire la giusta postura del corpo, prerequisito necessario, se non fondamentale, per l’inizio di un percorso musicale da intraprendere, nonostante possa essere all’inizio un lavoro apparentemente noioso e senza riscontri.

Proseguendo, si insisterà sui segni musicali, cercando di migliorare la lettura delle note sul rigo e nello spazio, i valori e la diteggiatura.

Notiamo che, specialmente in soggetti molto giovani, è presente una certa, quasi innata, conoscenza musicale che deve e può essere sollecitata e migliorata. Questa familiarità può essere uno stimolo all’applicazione dell’insegnamento.

La musica non è solo ciò che si sperimenta a scuola, sui banchi o tramite giochi interattivi, ma è anche casa, famiglia, gioco e tutto ciò che non riguarda la sfera scolastica.

Proseguendo gli studi si può intraprendere il Corso intermedio e superiore che è forse la fase più importante dell’insegnamento e, soprattutto, dell’apprendimento.

Ormai si è provveduto, magari non per tutti allo stesso modo, a portare l’alunno all’interno della musica nel tentativo di saperla interpretare, di saperla“vivere” in tutta la sua bellezza e profondità, di saperla variare secondo il proprio e l’altrui “sentire”. Si fanno tante prove, si saggiano tanti passaggi ritenuti difficili, si insiste su alcuni pezzi particolarmente importanti.

La musica infatti è anche questo: provare e riprovare; spesso alcuni passaggi risultano complicati, indispensabile è la costanza, la voglia di riuscire per ottenere un suono di piacevole ascolto.

Non è un obiettivo di facile raggiungimento, ma è questa continua sfida che i ragazzi desiderano sostenere, ambendo ad arrivare alla massima complicità con il proprio strumento.

Alla fine, se lo scopo è raggiunto, l’alunno dovrebbe essere in grado di eseguire autonomamente brani sia da solista che in gruppo.

Finalità
Il fine del corso è di far conoscere, amare ed ancor di più interpretare la musica così come la sentono coloro che l’hanno già resa parte della loro vita, e vorrebbero che tutto il mondo potesse sentirla ed apprezzarla in tutta la sua bellezza, in tutta la sua espressività.

Si inizia lo studio del pianoforte con una particolare attenzione alla postura e al corretto posizionamento di fronte allo strumento.

Da subito si suonano delle melodie accompagnate dall'insegnante che permettono anche di conoscere le note musicali, il loro valore e tutto quello che concerne l'alfabeto musicale.

Dopo un primo approccio in base al tipo di apprendimento si inizia a coordinare la mano destra e sinistra in modo che svolgano ognuna la propria funzione attraverso l'esecuzione di brani tratti da libri specifici e da dispense appositamente create in base all'allievo.

Durante le lezioni si fa anche la conoscenza del Pianoforte imparando la sua storia e i musicisti che hanno contribuito maggiormente alla sua fama.

Il repertorio si basa sulla musica classica e su quella contemporanea.

La conoscenza e il perfezionamento della tecnica pianistica fa si che si imparino brani basati sul repertorio classico e contemporaneo per puro diletto o per scopi accademici.

Insegnanti: Monica Camisani e Giuseppe Cominotti